Coronavirus crescita personale Lettere da Coronavirus Senza categoria

Giusto per chiarire

Giusto per chiarire 4 lettera di coronavirusSe qualcuno di voi pensa che io mi sia indebolito si sbaglia. E si sbaglia anche chi ha detto, perfino in TV, che la mia carica virale si è abbassata.

IO SONO IL CORONAVIRUS!

E allora – vi state chiedendo – perché ci sono meno vittime? Perché ci sono regioni, come la Calabria, dove da giorni ci sono zero contagi?

Ma perché mi diverte stare a guardarvi! Ho diritto anch’io a un po’ di relax, no? È estate pure per me!

Mi intenerite quando vi vedo programmare il ritorno a scuola a settembre, per esempio. Provo un piacere che non so spiegarvi quando vi accorgete che avete aule troppo piccole, scuole che cadono a pezzi e che non avete stanziato abbastanza fondi per ripararle o per ingrandirle.

Mi sono commosso quando ho visto che la didattica a distanza alla quale vi ho costretti ha fatto risaltare le tante differenze fra di voi. C’è chi ha una buona connessione e chi no, chi ha il computer o almeno un tablet e chi no, ci sono genitori che riescono ad aiutare i figli nello svolgimento dei compiti e chi no, c’è chi può perché può lavorare da casa e chi il lavoro l’ha perso, c’è chi ha una casa abbastanza grande e chi non ha una casa. Mamma mia… mi avete fatto veramente divertire!

Per non parlare, poi, di quando vi vedo affaccendati per impedire che la vostra economia vada definitivamente a rotoli, quando fate a gara per chi si dimostra più esperto nel conoscermi, quando vi dividete fra chi sta cercando un vaccino contro di me e chi sta cercando qualcuno da incolpare per la mia diffusione. E quanto gongolo quando vedo molti di voi diventati scienziati, immunologi, epidemiologi… esperti, insomma. Non perdo un ragionamento, una congettura, una spiegazione.

Giusto per chiarire: io muto continuamente. Perciò, vi lancio due paroline: UMILTA’ e UNITA’. Fatene l’uso che volete.

Giusto per chiarire: non ho abbassato la guardia. È che mi sto rilassando mentre vi osservo, come fa un bambino quando trova una fila di formichine e si diverte, con il ditino, a deviarne il cammino.

Così ho fatto con voi. Credevate di avere tutto, tante scoperte in campo scientifico e tecnologico… davvero mi toglierei il cappello (se ne avessi uno) e mi inchinerei davanti al vostro ingegno. A un certo punto, però, con il mio “ditino” ho deviato il vostro cammino, vi ho costretto a rifugiarvi nelle vostre tane e ora ne state uscendo perché credete che io sia meno aggressivo di prima. Devo ammettere che mi piace vedere come vi state riorganizzando, come vi aggrappate alla speranza di ritornare alla normalità di prima e alla fiducia che riponete nel fatto che ne uscirete migliori.

Giusto per chiarire: io non so (diciamo che non voglio dirvelo) se ne uscirete migliori o peggiori, ma vi suggerisco di pensare al fatto che ne uscirete diversi. E vi ho già detto troppo. Già il fatto che siete diffidenti l’uno verso l’altro, che basta uno starnuto o due colpi di tosse per insospettirvi e che anche prendere un ascensore insieme a qualcuno sta diventando un problema mi fa piangere di gioia (è un modo di dire, certo, io non provo gioia come voi umani e per questo vi odio ancora di più).

Bene, concludo qui la mia letterina per voi. Se volete rileggere le mie precedenti fate click QUIQUI e QUI

Giusto per chiarire: non sono andato via e non mi sono rammollito. Stare in mezzo a voi mi piace e voglio restarci il più possibile: non mi annoio mai!

State all’erta. Vi scriverò ancora.

Parola di Coronavirus.

4 commenti

  1. Beh…c’è da capire…con tutta questa varia umanità da osservare studiare e capire chiunque vuole stare a suo contatto…solo che la massa di umani normali non ha invitato nessuno…e allora mi chiedo una cosa piccola piccola….perché il virus se la prende con i poveri umani e tralascia i potenti…mi pare che solo il primo ministro britannico ha avuto problemi con lui…nessun altro dei potenti…mah. Beninteso non auguro il male a nessuno ma mi sembra singolare che le vittime di tanti potenti egoisti, distratti, arruffoni (che non hanno fatto tutto il dovuto per tempo pertanto tempo) vengano poi assediati anche dal virus…E mi viene un dubbio…che simpatie politiche ha sto virus arrivato chissà da dove ???

    "Mi piace"

  2. Migliori o peggiori? Non saprei …io mi sento semplicemente diversa e spero davvero di tornare a scuola a settembre e spero davvero che la tua carica virale sia diminuita …sempre non abbassando la guardia .Anche io mi sto riposando caro corona virus perché la didattica a distanza a cui ci hai costretto è stata veramente faticosa per noi genitori, per noi insegnanti e per i nostri figli e allievi. Adesso è tempo di riposo anche per noi e ogni tanto va bene anche un gelato con gli amici …rispettando le distanze. È necessario riacquistare un po’ di normalità…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: