Talenti di Rossano: Francesco Converso

In ogni luogo ci sono talenti ancora sepolti, sogni chiusi nei cassetti da anni e progetti iniziati e mai finiti. Ma ci sono anche temerari che osano dissotterrare e portare alla luce, credere ai propri sogni e sfidare i venti contrari. Oggi, in questo blog, ne transita uno di questi: Francesco Converso.

La vita è una torta millefoglie

Io, la mia vita, la considero una torta millefoglie. Strati di pasta sfoglia che le danno croccantezza: determinazione, coraggio, entusiasmo e strati di crema pasticcera: passioni, idee, progetti, obiettivi e visioni che le danno colore e sapore. E poi di nuovo strati di gioia e di tristezza, di felicità e di malinconia,  momenti di forza... Continue Reading →

Tra color che son sospesi

“Io era tra color che son sospesi” (Dante Alighieri - Inferno, II, 52) Virgilio si rivolge così a Dante per dirgli che lui, come pagano, non poteva andare in paradiso ed era relegato nel limbo insieme a tutti quelli che non avevano ricevuto il battesimo: non avevano conosciuto il cristianesimo e quindi non erano né... Continue Reading →

Sincronicità

“Il caso non esiste, e ciò che ci sembra casuale scaturisce             dalle fonti più  profonde”.                                   (Friedrich Schiller) C'è un'intima connessione fra noi e l'ambiente che ci circonda. In determinati momenti, questa esercita un'attrazione che fa accadere degli eventi ai quali noi attribuiamo un significato importante. Quello che gli altri chiamano caso o magia o sorte,... Continue Reading →

In monopattino

  Si sono presentati in monopattino, sullo stesso monopattino, antico, di legno. Liquirizia e Clementino continuano a stupire e a divertire il pubblico che viene alle presentazioni del nostro libro e così è stato anche lo scorso 28 luglio all'Edoné Lounge Bar di Schiavonea. Lui, tolti ormai il cappellino e la sciarpetta di lana che... Continue Reading →

Firenze e la sindrome di Stendhal

Ero giunto a quel livello di emozione dove si incontrano le sensazioni celesti date dalle arti ed i sentimenti appassionati. Uscendo da Santa Croce, ebbi un battito del cuore, la vita per me si era inaridita, camminavo temendo di cadere.  (Marie-Henri Beyle, in arte Stendhal, "Roma, Napoli e Firenze" 22 gennaio 1817) Nel 1970 sono... Continue Reading →

Hai mai osservato i sassi?

Il sasso. La persona distratta vi è inciampata. Quella violenta, l’ha usato come arma. L’imprenditore l’ha usato per costruire. Il contadino stanco invece come sedia. Per i bambini è un giocattolo. Davide uccide Golia e Michelangelo ne fece la più bella scultura. In ogni caso, la differenza non l’ha fatta il sasso, ma l’uomo. Non... Continue Reading →

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑