Programma Erasmus Plus: belle novità in arrivo

All’ IC di Crosia arrivano studenti dal Portogallo e dalla Repubblica Ceca. Già effettuata una prima mobilità docenti: tre insegnanti in Erasmus Plus.

Dal 4 al 8 aprile la scuola ionica ospiterà 20 studenti e 4 docenti delle scuole partner.


CROSIA – Dopo l’approvazione del finanziamento del progetto europeo Seasonal@Glocal, nell’ambito del Programma Erasmus Plus per la mobilità di discenti e personale nell’istruzione e formazione professionale (KA122), l’Istituto comprensivo di Crosia Mirto ha messo in moto la macchina organizzatrice pianificando apposite e specifiche attività previste nel suddetto progetto.  La dirigente scolastica Rachele Anna Donnici, insieme al gruppo di lavoro dei docenti Carmela Vulcano (referente del progetto), Maria Grazia Arcidiacone, Franco Ausilio, Caterina Vennari e Angela Marino, hanno strutturato un’adeguata programmazione per la mobilità in entrata e uscita con le scuole partner (Gymnázium, Jírovcova 8, České Budějovice) della Repubblica Ceca e Agrupamento de Escolas D. Afonso Henriques, Vila das Aves, Vila Das Aves del Portogallo.

Nello scorso mese di febbraio (dal 21 al 25), tre insegnanti della suddetta scuola ionica, Carmela Vulcano, Maria Grazia Arcidiacone e Giusy Stefania Salerno, hanno effettuato la prima esperienza di mobilità in uscita presso l’Istituto Gymnázium, Jírovcova 8, České Budějovice, nella Repubblica Ceca, dove hanno seguito una formazione di Job Shadowing presso la scuola ospitante sull’approccio esperienziale e motivazionale all’insegnamento in attività di outdoor and indoor education. Ora, invece, toccherà all’Italia dare ospitalità e, quindi, dal 4 all’8 aprile 2022 l’Ic Crosia sarà scuola ospitante di 10 studenti dalla Repubblica Ceca e 2 docenti accompagnatori; 10 studenti dal Portogallo e 2 docenti accompagnatori uniti ai suoi 2 gruppi di 10 studenti che si muoveranno nel territorio cosentino. Saranno giorni intensi, durante i quali gli ospiti saranno accolti e guidati alla scoperta delle potenzialità e delle bellezze del territorio calabrese. Un’attività che consentirà di mettere in pratica la vera mission del progetto. La possibilità, cioè, di pubblicizzare e condividere con i partner europei della scuola di Mirto Crosia quelle che sono le meraviglie della terra di Calabria: una realtà tra mare e montagna, dotata delle peculiarità di entrambi gli ecosistemi e arricchita da un’ampia catena alimentare con squisiti prodotti gastronomici, senza sottovalutare il patrimonio storico – culturale del territorio regionale.

Per l’arrivo a Crosia degli studenti e docenti degli Istituti cechi e portoghesi, la scuola ionica ha pianificato un ricco e variegato programma. Visiteranno le meraviglie della Sila nel Museo della Biodiversità, il Parco avventura di Camigliatello Silano, degusteranno le delizie culinarie di Longobucco, apprezzeranno le bellezze del centro storico di Cariati e quelle dell’area urbana di Rossano. Visiteranno, fra l’altro, il Museo della liquirizia Amarelli e il Codex Purpureus Rossanensis. Punto focale del percorso sarà, il 4 aprile, l’allestimento nella sala consiliare della delegazione municipale di Mirto Crosia di un “Farmers’ market”, alla presenza di Coldiretti, nel quale i piccoli produttori esporranno i propri prodotti con assaggi. Inoltre, si effettuerà lo scambio delle chiavi tra il Comune di Crosia e di Vila das Aves, Portogallo. “In quest’occasione – hanno evidenziato i referenti della scuola crosimirtese – Seasonal@Glocal diventerà il marchio identificativo della nostra vision in una generazione sempre più consapevole della propria identità e appartenenza culturale, che non può non prescindere da ciò che è stagionale e locale. Noi lo vogliamo estendere a livello globale attraverso la piccola chiocciola nel titolo del progetto, a indicare il canale di trasmissione delle informazioni condivise da una generazione sempre più tecnologica e digitale che, in tempi di pandemia, ha accorciato le distanze e creato legami di amicizia e solidarietà attraverso i sistemi multimediali, punto di incontro, confronto e crescita di giovani menti che oggi si aprono verso una nuova identità europea: appartenere tutti alla stessa famiglia che condivide lo stesso cibo e usufruisce di quanto di più bello la natura possa regalare: un territorio da coltivare e coccolare, nel rispetto dei fragili equilibri degli ecosistemi e nella salvaguardia di madre terra”.

I prossimi appuntamenti previsti nell’ambito del progetto saranno: per gli studenti italiani dall’1 al 7 maggio 2022 mobilità in Portogallo e dall’11 al 17 settembre 2022 in Repubblica Ceca. Successivamente (dal 3 al 7 ottobre  2022) seguirà la mobilità docenti in Italia, presso l’Ic Crosia, come scuola ospitante di due docenti dal Portogallo e due docenti dalla Repubblica Ceca. Infine, l’ultima mobilità di due docenti italiani si effettuerà in Portogallo dall’1 al 5 novembre 2022. (Fonte: Istituto comprensivo Crosia / Comunicazione: Studio di Sociologia e comunicazione Dott. Antonio Iapichino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: