Coronavirus crescita personale

Chi l’avrebbe mai detto…

… che avremmo apprezzato il semplice fatto:

– di fare una breve uscita per andare al supermercato, o in farmacia;

– di avere un cane da portare a spasso;

– di andare a buttare la spazzatura;

– di avere una casa con un terrazzo o addirittura un giardino;

– di riuscire a mettere in tavola qualcosa di buono per la colazione, il pranzo e magari anche per la cena.

E chi l’avrebbe mai detto che avremmo scoperto (o riscoperto):

  • il valore del silenzio (per ascoltare i nostri pensieri, magari…);
  • il valore della noia (per scoprire che, magari, possiamo fare quelle piccole attività creative che abbiamo sempre rimandato);
  • il valore del tempo (per rallentare i nostri ritmi, gestire meglio ogni nostra giornata e prenderci cura di noi stessi e dei nostri cari);
  • il valore del cibo (per poter riutilizzare, se ci sono, gli avanzi dei nostri pasti).

E chi l’avrebbe mai detto che ci sarebbe sembrato un piccolo miracolo:

  • avere l’acqua corrente in casa (e non dover andare una o due volte al giorno a prenderla con i secchi alla fontana o al pozzo al centro del paese… o al fiume più vicino);
  • avere la corrente elettrica in casa e, di conseguenza, attivare tutti quei “domestici” che ci semplificano la vita (frigorifero, lavatrice, lavastoviglie, condizionatori, ecc.)
  • avere in casa una piccola cassetta di pronto soccorso per malanni di stagione, per medicare piccole ferite da taglio, da ustione, punture d’insetto e contusioni.

Sarà perché il nostro orizzonte di possibilità si è di nuovo accorciato e quindi stiamo apprezzando il valore delle piccole cose?

Come uno guarda, così egli è

Proverbi 23:7 dice: “come uno pensa nel suo cuore, così egli è.”

 Siamo quello che pensiamo perché mente e cuore sono legati, e quello che pensiamo influisce sul nostro modo di vedere il mondo che ci circonda (anche attraverso un semplice finestrino di un bus).

Potremmo considerarlo anche in questo senso: “come uno guarda, così egli è”.

Il modo di guardare delle due persone nel mio disegno è diverso: entrambe sono nello stesso bus e guardano dal finestrino la stessa strada, ma una vede le cose come sono in realtà, l’altra vede tutto di uno stesso colore, cioè grigio. Anche il loro viso e la loro postura sono diversi.

Platone diceva: “Non sono gli occhi a vedere ma noi attraverso gli occhi”.

Sei d’accordo anche tu?

Hai altre piccole cose da aggiungere al mio elenco?

Letizia Guagliardi

2 commenti

  1. Già tutto ciò che, non molto tempo, fa ci sembrava normale adesso acquista un’altro aspetto. Siamo essere umani, con le nostre passioni, i nostri interessi, le nostre famiglie, le nostre superficialità. I nostri interessi si fermano dove arriva il nostro spazio. Non abbiamo tempo e occhi per guardare oltre i nostri orizzonti. Forse questo momento difficile per tutti ci aiuterà, da oggi in avanti, a pensare che oltre o noi stessi, alle nostre famiglie a tutti quei beni materiali di cui siamo tanto orgogliosi e gelosi, esiste l’altro, il nostro vicino di casa, il vecchietto che incontriamo per la strada e che ci intrattiene a parlare per passare un po’ di tempo e ammazzare la solitudine anche solo per un momento, il cane o il gatto abbandonato e malato che ti guarda con gli occhi tristi quasi a volerti chiedere aiuto, i papà e le mamme che soffrono per i loro figli ammalati o perché non hanno possibilità di prendersi abbastanza cura dei loro cari, a tutti i bimbi abbandonati che soffrono nel mondo perché non hanno il calore di una famiglia. La vita, se ti fermi a guardarla, diventa ingiusta e provoca opposte situazioni.: Da una parte il benessere sfrenato, sfarzoso e assurdo, dall’altra la miseria, l’abbandono, la sofferenza. Cosa ci insegna questo brutto momento che stiamo vivendo? Semplice la Terra è una sola e dobbiamo viverci tutti insieme. E siamo esseri fragili. O impariamo a collaborare tutti insieme, nessuno escluso, o per nessuno ci sarà futuro. Un bacione e buona domenica

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: