crescita personale scuola Teatro

Il successo… cos’è?

successo

Essere famosi significa avere successo?

Giovedì con i miei studenti (ITIS “E. Majorana” – Rossano) abbiamo assistito al musical (in inglese) “Fame – saranno famosi”, ispirato al film del 1980. Ambientato nella prestigiosissima High School of Performing Arts di New York, racconta i sogni e i desideri di diventare famosi di un gruppo di ragazzi che, dopo severissime audizioni, sono ammessi ai quattro anni di corso.

Una scuola molto dura in cui non si studiano solo canto, danza e recitazione ma anche tutte le discipline: Non mi importa quanto balliate bene, o quanto siete carini, se non vi impegnate in ogni dannata materia allo stesso modo… siete fuori!”

Alla fine dei quattro anni di studio, sudore e sangue… il saggio finale e tutti gli artisti che hanno resistito fino alla fine possono dimostrare la loro bravura. Poi… fuori li aspetta il mondo e dovranno lottare ancora per sopravvivere a squali, lupi e piranha e non è detto che tutti raggiungeranno la tanto agognata fama. La locandina del film diceva:

Se hanno dei numeri, per riuscire

dovranno giocarseli tutti molto bene

Oggi le cose sono un po’ diverse, ci sono i talent, si diventa subito famosi ma… quanti, poi, hanno davvero successo? Essere popolari ed essere persone di successo sono due cose ben diverse: Questa non è la scuola di Topolino, non sarà facile solo perché  avete talento. Anzi, faticherete il doppio! Il successo non è fama, potere e soldi”

E allora… cos’è?

Una persona che ha molta visibilità (oggi, con i social, è molto facile), ha molto potere (anche uno stupratore, nel momento in cui sta violentando la sua vittima, ha potere su di lei) o ha molti soldi (ci sono tanti arricchiti in modo… non proprio cristallino) può essere una persona di successo? Assolutamente no!

Secondo me, una persona di successo è chi riesce a capire qual è il suo posto e il suo ruolo nel mondo; è chi raggiunge un obiettivo (che porti benefici a lui e a chi gli sta intorno) e che poi si rimbocca di nuovo le maniche e punta a nuovi traguardi e ad altre priorità. Non è per forza piena di soldi ma una cosa è certa: è felice. Lo è perché ha capito chi e cosa rende la sua vita degna di essere vissuta. Ha una vita con uno scopo.

“Il successo è svegliarsi ogni mattina talmente felice per quello che devi fare che non vedi l’ora di uscire di casa; è lavorare con gente che la pensa come te. Il successo è avere un contatto con il mondo, è dare emozioni agli altri, è riuscire a trovare un modo per riunire persone che non hanno nulla in comune se non un sogno… e andare a dormire la sera sapendo che hai dato il meglio di te. Il successo è GIOIA, LIBERTA’ e AMICIZIA. Il successo è AMORE!” (Jenny – “Fame”)

Spero tanto che i miei ragazzi se ne ricordino sempre.

Letizia Guagliardi

8 commenti

  1. L’essere umano è una creatura straordinaria:d esidera il successo. Siamo fatti per raggiungerlo e ottenere ciò che il nostro cuore sogna. Penso che il segreto per ottenerlo è la fiducia in se stessi, essere quindi forti perchè si vuole avanzare, andare avanti anche dopo un fallimento (“non ti sentirai mai fallito se:mollerai gli armeggi, uscirai dal porto sicuro, lascerai che il vento gonfi le tue vele, esplora, sogna, scopri” Mark Twain) Successo è quella vita gioiosa che vivi insieme agli altri.

    "Mi piace"

    1. Inghiottiti dagli eventi che succedono troppo rapidamente rispetto al desiderio di realizzazione,obbligati a vivere da protagonisti in una civiltà che premia solo i potenti ed i vincenti confondiamo per convenienza,interesse,opportunismo la libertà con la licenza. Sempre più raramente ci interroghiamo se un comportamento sia saggio o avventato,giusto o sbagliato, chiedendoci invece se renda o meno in denaro,carriera,prestigio. Perché nella nostra società conta soprattutto il successo esibito dalla casa dove si abita all’auto che si possiede. I mass-media sono i principali responsabili di tali atteggiamento; con i loro continui martellanti messaggi invadono ogni angolo della coscienza individuale e sociale. Condivido la tua iniziativa, Letizia.

      "Mi piace"

  2. Carissima, per istruirsi profondamente necessita prima di tutto il coraggio, Non servono soldi. Tommaso Campanella ha scritto e studiato per 27 anni, prigioniero dell’Inquisizione, legato a una catena. Esiste un solo successo: conoscere se stessi.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: