arte Teatro

“Una simpatica Divina Commedia”

Il sodalizio guidato dal presidente Francesco Caligiuri riprende le attività con una commedia (rivisitata) già proposta nel 2016. 

Teatro: dopo il blocco pandemico si riapre il sipario di “Con-Tatto”

L’ Associazione teatrale culturale riporta in scena “Una simpatica Divina Commedia”
.

CORIGLIANO – ROSSANO  – Il teatro come centro propulsore per la ripresa delle attività sociali e culturali. Non solo una location, più o meno accogliente, ma una realtà che consente una concreta aggregazione sociale. Una socialità condivisa attraverso la quale creare i presupposti di crescita di una comunità mediante paradigmi fondati sull’identità di una realtà e/o di un popolo. I protagonisti del teatro sono i teatranti, o attori che dir si voglia. Cioè, coloro che riescono a provocare nel pubblico una reale emozione, attraverso un’empatia immediata. D’altronde, il tempo per approfondire la conoscenza fra gli artisti e la platea è limitato alla durata dell’esibizione . Se da una parte ci sono gli attori professionisti, dall’altra, invece, rivestono un ruolo altrettanto importante gli attori amatoriali: persone che levano tempo al proprio lavoro, alla famiglia, alle passioni, allo scopo di studiare, ripetere, provare le singole parti da portare in scena. È il caso dell’Associazione teatrale culturale ‘Con-Tatto’ di Corigliano – Rossano. Una realtà calabrese, costituita nel 2007, che vanta al suo interno associati di età diversa (dai 16 ai 70 anni). Differenti sono anche le professioni che i singoli componenti dell’omonima compagnia teatrale esercitano nella propria vita lavorativa e i territori di appartenenza: da Cariati a Torano Castello, da San Donato di Ninea a Crosia, fino, appunto, a Corigliano Rossano, comune in cui il sodalizio ha sede. Guidati dal presidente Francesco Caligiuri, sono tutti uniti dalla passione del fare e del dare. “La possibilità di ‘fare’ cultura – ha commentato il dottor Caligiuri – sentendosi alla pari. Offrire al territorio il proprio contributo in termini di risorse umane”.

Dopo il lungo periodo di pausa forzata, a causa dell’emergenza sanitaria in atto, l’Associazione Con-Tatto ritorna a calcare i teatri. In altri termini ‘Ri-Apre’ il sipario in maniera del tutto inconsueta, ovvero,  non con una nuova commedia, ma con uno spettacolo che, dopo essere stato ospitato da tutti i teatri della Sibaritide, e  non solo, si ripropone per rendere omaggio al Sommo Poeta, Dante Alighieri,  nel settecentenario della sua morte. “Una simpatica Divina Commedia”. Questo il titolo della rappresentazione che prossimamente Con-Tatto porterà in scena.

“Siamo lusingati – ha affermato il presidente Caligiuri – che il nostro pubblico ci stia spronando, con partecipato affetto, a  riproporre  questo tema teatrale, liberamente ispirato alla Divina Commedia, portato in scena nei vari teatri del nostro territorio per due anni consecutivi, con riscontri positivi  anche da parte di  varie istituzioni scolastiche”.

Il sodalizio, sensibile e attento  alle sollecitazioni da più parti profuse, “considerato l’ottimo esito   didattico – ha spiegato lo stesso presidente – ha deciso di ridare vita e voce all’iniziativa. L’associazione continua a voler trasmettere cultura attraverso il coinvolgimento dei tanti, anche fuori dai banchi di scuola perché – ha aggiunto il dottor Caligiuri –  Dante è  vivo nella nostra quotidianità senza che noi ce ne rendiamo conto”.

La rappresentazione “Una simpatica Divina Commedia”, attraverso un linguaggio insolito, arguto e per certi versi originale, contaminata dalla lingua dialettale, resta tuttavia fedele allo spessore culturale dell’opera dantesca. Aspetto, quest’ultimo, importantissimo, così  come evidenziato da varie istituzioni scolastiche che hanno apprezzato e proposto agli studenti l’iniziativa in questione, riscontrando partecipazione ed entusiasmo. L’associazione Con-Tatto ha al suo attivo numerose iniziative, fra cui, progetti scolastici gestiti nell’ex area urbana di Corigliano – Rossano. Inoltre, un evento di notevole spessore religioso – oltre che culturale – è stato un lavoro su San Nilo. Su desiderio di mons. Giuseppe Satriano – Arcivescovo della Diocesi di Rossano-Cariati nel 2016 – Francesco Caligiuri ha assunto la direzione artistica del calendario Niliano riuscendo a trasformare la storia del Santo in un evento, ormai divenuto, a sua volta, storia di un territorio. Da allora, ogni anno, il presidente Caligiuri dell’Associazione Con-Tatto guida la rievocazione storica e il corteo storico di San Nilo di Rossano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: