Quante belle idee possono nascere durante la pausa tè?

Non solo tè! Cosa c’è nella mia teiera? Farfalle e uccellini, fiori e frutti, musica e libri, sorrisi, idee, gratitudine e serenità.

Un buon tè è un caldo abbraccio d’inverno se sentiamo freddo, una fresca oasi d’estate se sentiamo caldo, una sferzata di energia se ci sentiamo deboli, una carezza che ci calma se qualcosa ci agita. Un’opportunità, anche, per immaginare, sognare, progettare.

Preparare un buon tè ci invita a prenderci una piacevole pausa dai nostri ritmi, ad aspettare con pazienza di sentire il suono dell’acqua che comincia a bollire, ad immergere con gesti armoniosi nella teiera l’infuso preferito, ad annusare la nuvola di profumo che sale verso di noi, ad osservare e poi ad assaporare, finalmente, il potente liquido ambrato (o verde o…dipende dal nostro gusto!). Sono momenti preziosi, che ci rendono consapevoli e grati. Credimi, non si tratta di una semplice tazza di tè!

Il focolare, lo stretto bagliore della lampada; fantasticare col dito sulla tempia e gli occhi chiusi che si perdono negli occhi amati; l’ora del tè fumante e dei libri chiusi, la dolcezza di sentire la fine della sera, la stanchezza incantevole e l’adorata attesa dell’ombra nuziale e della dolce notte. (Paul Verlaine)

Da soli o in compagnia…è un piccolo lusso che possiamo concederci, che ne dici?

Letizia Guagliardi

2 risposte a "Quante belle idee possono nascere durante la pausa tè?"

Add yours

  1. Quale che sia la teiera i pensieri e i ricordi possono essere tanti.. Ma in questa circostanza l’argomento pone l’accento su tutte quelle volte che basta un niente, che poi niente è, a stimolare un ricordo o una riflessione e si viene trasportati in una dimensione già vissuta suscitando un mondo di emozioni. Tanti anni fa, anzi una vita fa, bambino accompagnati mia nonna da una sua amica di cui conservo un bellissimo ricordo. La signora preparò il caffè per lei e la nonna e la cosa che colpi la mia attenzione furono le tazzine per la loro forma, elegante e delicata, e le decorazioni floreali… Simili a quelle del bellissimo lampadario di ceramica che illuminava la stanza… Essendo bambino la nonna è la signora parlavano di argomenti seri in modo… quasi cifrato. Ma io che spostavo lo sguardo dalle tazzine al lampadario capivo tutto… Potrei ripetere tutto il loro discorso. Ovviamente e certamente mi capite sul perché non lo faccio. Discrezione ed affetto verso entrambe me lo impediscono… Ma vi assicuro che ogni volta che vedo una tazzina da caffè simile o una delicata decorazione ripenso, a quella giornata ed ad un mondo che ormai non c’è più. Le ringrazio entrambe per la loro delicata attenzione nei miei confronti. Sono sicuro che dal Paradiso, dove si fanno compagnia, sorridono pensando… Hai capito… E noi credevamo fosse distratto.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: